Orticoltura 4.0, risparmio idrico e conservazione fertilità dei suoli

Progetto finanziato dalla Regione Toscana e coordinato dal Centro Ricerche EtnoAntropologiche

Il progetto nasce dalla collaborazione di 3 partner toscani, il Centro Ricerche Etno Antropologiche, l’Istituto di BioEconomia – Consiglio Nazionale delle Ricerche (IBE) Community Garden e due partner locali: Association Africaine pour un Avenir Meilleures (3AM), partner senegalese, e WakatLab, partner burkinabè.                   

Il consolidamento del partenariato si sviluppa nel quadro del progetto LOG-IN Networks, coordinato dall’ Arci Comitato Regionale Toscana.

Il progetto intende  affrontare il tema della sovranità alimentare, sviluppando azioni volte al miglioramento delle tecniche e delle metodologie di coltivazione dei prodotti.

Viene svolto nell’ambito dell’agricoltura familiare (smallholder farming) , sia nel contesto periurbano (Senegal) che rurale (Burkina Faso), con lo scopo di contribuire al miglioramento delle tecniche di produzione orticola, favorendo l’inclusione, l’empowerment e supportando le realtà locali nello sviluppo di tecnologie appropriate e sostenibili.

In particolare le azioni sui due paesi sono dedicate ad un accrescimento delle competenze sia delle tecniche irrigue di sub-irrigazione (Burkina Faso) che nella produzione e uso della compost (Senegal), finalizzato alla conservazione della fertilità dei suoli.

Il progetto va a rafforzare attività basate sulla sostenibilità ambientale e su forme di economia circolare già avviate dai partner locali nei rispettivi paesi e intende sistematizzare lo scambio di Informazioni/collaborazioni piccoli produttori nord-sud, sud-sud, favorendo l’inclusione delle comunità dei migranti nel territorio toscano nei percorsi formativi sviluppati nel corso delle attività.

Le attività si svolgono in 12 mesi, in cui la prima fase  sarà dedicata allo sviluppo del sistema di monitoraggio e all’installazione della tecnologia per la sub-irrigazione. Il lavoro iniziale coinvolgerà fortemente il partner burkinabè per la messa a punto del sistema (primo semestre), mentre il partner senegalese sarà coinvolto nel secondo semestre per installare un impianto dimostrativo di sub-irrigazione. Il secondo semestre sarà volto alla formazione e alla creazione di rete tra i partner e gli attori toscani interessati al tema delle attività di progetto. 

 La proposta ha l’obiettivo generale di rafforzare la sovranità alimentare migliorando l’autosufficienza alimentare e la resilienza degli agglomerati urbani e rurali.

L’obiettivo specifico mira a ottimizzare l’uso dell’acqua nell’agricoltura familiare per la popolazione nel comune di Comune di Loumbila, Burkina Faso e migliorare la produzione di compost per la popolazione nel  Comune di Tivaouane Diacksao, Senegal.

Ortif4.0 è un progetto finanziato da Regione Toscana , Bando Progetti Semplici L.R. 26/2009 –  Progetto Orticoltura 4.0 risparmio idrico e conservazione fertilità dei  CUP : D19J20001370009

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: