↑ Torna a Gruppo di Lavoro

Maurizio Gigli

 

Maurizio Gigli è laureato in Filosofia con indirizzo etno-antropologico presso l’Università di Siena con una tesi di ricerca sulla parentela in Somalia, ha svolto diverse ricerche sul campo, muovendosi nell’ambito della sociologia del lavoro e dell’antropologia dell’immigrazione.

Ha partecipato ad alcuni progetti di ricerca sulla pastorizia in Italia, promossi dal Laboratorio Etno-Antropologico del Dipartimento di Filosofia e Scienze Sociali dell’Università di Siena e dalla Cattedra di Sociologia urbana e rurale della Facoltà di Architettura di Venezia. Ha inoltre preso parte ad un’indagine promossa dall’Amministrazione Provinciale di Arezzo sulla storia delle trasformazioni industriali nel territorio aretino e a diversi progetti di ricerca sugli aspetti e le caratteristiche della disoccupazione per conto delle Province di Grosseto e Siena e in collaborazione con la Cattedra di Economia Aziendale dell’Università di Siena.

Ha accumulato, nel corso degli anni, esperienze e conoscenze nel campo delle arti visuali (fotografia, cinema, fumetti) e ha al suo attivo numerose pubblicazioni scientifiche e volumi fotografici.

Ha partecipato alla ricerca Frà Diavolo tra immaginario e Storia per il Museo del Brigantaggio di Itri (2004) e ha coordinato il progetto per la realizzazione del Museo del Brigantaggio di Cellere (VT), occupandosi di curare il reperimento delle testimonianze orali e dell’apparato fotografico. Ha partecipato alla ricerca – progettata dal CREA per conto del Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche, Storiche e Sociali dell’Università di Siena (prof. Fabio Berti) e dell’Osservatorio sul Fenomeno Migratorio istituito dalle Amministrazioni comunali della Valdelsa senese – su Nuovi cittadini in Val d’Elsa. Un’indagine sulla mobilità ed il radicamento meridionale. Sempre in collaborazione con la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Siena ha poi coordinato il lavoro di rilevamento per la ricerca sul tema Adulti e giovani adulti in Provincia di Siena, condotto nel 2008 per conto della Provincia di Siena, e il progetto di ricerca, svolto per conto della Fondazione ISMU (Iniziative e Studi sulla Multietnicità), su La misura del livello di integrazione della popolazione straniera in Italia attraverso dati di indagine.

Ha inoltre condotto un seminario sulla letteratura disegnata nell’ambito del Viaggio tra i segni (corso di aggiornamento sull’intercultura) organizzato dal CREA per gli insegnanti della Scuola Media Statale “S. Bernardino” di Siena.

Attualmente coordina il progetto Memorie dalla città dei folli. L’ archivio dell’Ospedale Psichiatrico San Niccolò di Siena, finanziato per l’anno 2009-2010 dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

Contatta Maurizio Gigli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.