Sviluppo sostenibile, etnografia, GIS e fonti orali: la sfida dei saperi tradizionali

384px-Open_Access_logo_PLoS_white.svgI saperi tradizionali possono essere una risorsa rilevante per lo sviluppo sostenibile, la ricerca scientifica e la gestione del territorio. L’articolo Esempio di immagine GISdescrive alcune esperienze maturate durante le attività del progetto “Formazione Istituzionale, Ricerca e Documentazione per lo Sviluppo Agroforestale Sostenibile delle Comunità Mapuche del Cile”, focalizzandosi sulle sperimentazioni  di integrazione tra strumenti metodologici tipici dell’etnografia, come la registrazione delle fonti orali, i software per l’analisi qualitativa (Transana), i dati provenienti da remote sensing e i GIS. Parallelamente, cercando di mantenere un approccio critico, vengono riproposte alcune delle riflessioni emerse durante i due anni di lavoro sugli strumenti, sui problemi legati all’uso dei dati raccolti e ai prodotti delle ricerche e più in generale sul ruolo dei ricercatori nei progetti di ricerca applicata.

Malfatti, F., 2011c, Sviluppo sostenibile, etnografia, GIS e fonti orali: la sfida dei saperi tradizionali, In: Klaus Krippendorf e Gevisa La Rocca (eds.), Ricerca qualitativa e giovani studiosi, Convegno Internazionale RiQGios-2011, Enna, Social Books, Palermo, 2011
Abstract (English)

Abstract

Traditional knowledges can be a valuable resource for sustainable development, scientific research and land management. The article describes some of the experiences gained during the activities of the project: “Institutional training, research and documentation for the sustainable agroforestry development of the Mapuche communities of Chile”, focusing on the integration between methods of ethnography, like oral sources recording, qualitative analysis software like Transana, remote sensing and GIS. Trying to maintain a critical approach, are proposed some of the observations that emerged during the two years of work on the methodologies, the problems related to data and research outputs use and applications, and about the role of researchers in applied research projects.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: